Italiano  English  


Rotiferi - cibo vivo in coltura avviata


€  15,50  

 Esaurito 

  • Descrizione
  • Dettagli
  • Recensioni

I rotiferi Brachionus plicatilis

Indispensabili per riprodurre pesci pagliaccio, il primo alimento per le larve, coralli e gorgonie

I rotiferi sono parte dello zooplancton marino. L'allevamento dei rotiferi risulta veramente semplice, anche se per averne a disposizione un certo quantitativo si impiegano un paio di settimane e una buona quantità di fitoplancton.
L'allevare rotiferi ci permette di somministrare alle larve dei pesci marini che riproduciamo (pesci pagliaccio, piccoli gobidi, pesci mandarino) il primo e più semplice alimento da predare.
Le piccole larve dei pesci pagliaccio, come molti altre larve marine, non sono attirate da prede immobili, come particelle di materia orgnica, ma è essenziale che il primo alimento sia dotato di movimento proprio. La semplicità di alimentazione dei rotiferi (per filtrazione dell'acqua) ci aiuta quando abbiamo la necessità di apportare dei nutrienti maggiori alla larva. Possiamo somministrare vari integratori (roti-rich e spectra vital) nell'acqua di allevamento dei rotiferi e aspettare che vanga assimilato, e somministrare successivamente i rotiferi alle larve. Man mano le larve cresceranno, si potrà somministrare loro, insieme ai rotiferi, i naupli d'artemia, per poi passare a questi soltanto.

Per allevare con successo i rotiferi hai necessita una scarsa attrezzatura. L'attrezzatura necessaria è molto simile a quella per le colture di artemia salina. La base per i rotiferi sono le alghe marine o i surrogati commerciali come la polvere di spiruliana, qualche bottiglia di plastica e un aereatore. Una fonte di illuminazione può facilitare l'allevamento. Noi ti consigliamo di utilizzare il fitoplancton del Gen. Nannochloropsis, anche questo disponibile presso di noi.

Per aumenare la coltura non si fa altro che prelevare un volume di alghe ed aggiungerlo alla coltura dei rotiferi. L'utilizzo dell'aeratore aumenta l'accrescimento tenedo bassi i livelli di ammoniaca. Attendi che l'acqua torni limpida e ripeti questa operazione fino al raggiungimento del volume desiderato.

Per alimentare i coralli o le larve si preleva la quantità necessaria e si versa l'intero volume (acqua compresa) all'interno della vasca. Una valida alternativa sarebbe utilizzare il filtro da 53 micron o da 38 micron per filtrare la coltura e versare il filtrato in acquario, questo evita l'innalzamento momentaneo di alcuni valori (NH3/NH4).

Le varie colture di zooplancton (rotiferi e naupli di artemia) possono essere utilizzate per alimentare i coralli sia LPS (favia, fungia, caulastrea, ecc.) sia SPS (acropora, montipora, pocillopora, ecc.) e tutti i coralli molli filtratori. Per questa operazione si necessitano di concentrazioni molto elevate di animali per millilitro. Filtra la coltura e somministra lo zooplancton in acquario fermando la pompa dello schiumatoio e della mandata dalla sump.

I rotiferi possono anche essere utilizzati come primo alimento, insieme ai naupli d'artemia, per accrescere avannotti di cavallucci marini. Dal sito Project Seahorse si nota che l'integrazione dei naupli o dei rotiferi può essere fatta con lo Spectra Vital al fine di stimolare la crescita e il mantenimento degli animali.

Possibili inconvenienti: le colture di rotiferi del Brachionus plicatilis possono essere distrutte da altri organismi che ne consumano l'alimento in modo molto più veloce, come per esempio i ciliati del genere Euplotes, tuttavia questi si possono allevare per quelle specie di coralli a polipo piccolo o delle larve di pesci marini di dimensioni inferiori ai 4 mm alla schiusa.

Per qualsiasi altra tua curiosità sul prodotto o su come utilizzarlo nella tua vasca contattaci.

Tipologia prodotto: cibo vivo per avvio coltura rotiferi
Tipologia di acquario: marino - marino di barriera



  • Modello: 250 ml 8.80 UK 8.45 US floz
  • Peso spedizione: 0.75kg.
  • 0 disponibilità in magazzino
  • Prodotto da: ReefSnow.com

Scrivi per primo una recensione.  Scrivi una recensione.

Condividi

Prodotto inserito in catalogo il domenica 25 novembre 2007.